Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei posts
Cerca nelle pagine
Filtra per Categoria
Le nostre iniziative
Senza categoria
Volontariato

L’Ail Pescara – Teramo incontra l’Università “G. d’ Annunzio” per incrementare studi e ricerche. Assegnate due borse di studio.

 

Il presidente CappuccilliL’ Ail Pescara – Teramo incontra l’Università “G. d’Annunzio” per incrementare studi e ricerche. L’accordo siglato di recente tra l’Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma, prevede l’assegnazione di due borse di studio: la prima in favore del Dipartimento di Medicina e Scienze dell’invecchiamento, diretto dal professor Pierluigi Lelli Chiesa, che sta conducendo una ricerca su “Attività regolatoria dell’interluchina 7(IL/7) sui meccanismi di riparazione del Dna, che ha attinenza con la cura delle malattie ematologiche, referente la professoressa Francesca Aiello; la seconda in favore del Dipartimento di Scienze filosofiche, pedagogiche ed economico – quantitative, diretto dal professor Nicola Mattoscio, per la realizzazione di uno studio tendente a delineare, dal punto di vista storico e socio-economico, la configurazione del “ Sistema Onlus abruzzese”, focalizzando le linee interpretative sulla sezione Ail Pescara-Teramo. La ricerca dovrà anche indicare il sistema di raccolta fondi più idoneo per l’associazione, oltre le tradizionali campagne di solidarietà che l’Ail organizza periodicamente, con le Stelle di Natale e le Uova di Pasqua. Le referenti sono le professoresse Paola Pierucci, Paola Nardone e Natascia Ridolfi. I dettagli di questa nuova e fruttuosa collaborazione fra l’Ail e l’università saranno illustrati nel corso di un evento che si terrà il 14 marzo prossimo, alle 11, nella Casa Ail di Via Rigopiano. Nell’occasione sarà presentato il libro “Congiunture e dinamiche di una regione periferica, l’Abruzzo, in età moderna e contemporanea”, a cura della professoressa Paola Pierucci. “Lo spirito dell’iniziativa  – spiega il presidente della onlus Domenico Cappuccilli – sta nella volontà dell’Ail di valorizzare la ricerca scientifica condotta da giovani studiosi, come previsto anche dal nuovo Codice del Terzo Settore secondo il quale l’attività può essere svolta direttamente dalle associazioni o tramite le università e gli istituti di ricerca.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *